Navigazione veloce

“La Provincia Pavese”, 3 novembre 2014

fotografia dell'articolo

 

 

“Leggere rende vivi”.
È questo il messaggio che vuole dare la manifestazione “Libriamoci, liberiamo la lettura” che si è tenuta presso la sede a indirizzo classico Severino Grattoni del Liceo Galilei di Voghera, il 31 Ottobre.
L’iniziativa, gestita dai docenti e dagli studenti dell’istituto, ha raccolto alunni e insegnanti nella comune passione della lettura, una passione che non è solo un semplice passatempo, ma è parte integrante e fondamentale della nostra vita.
Un libro, tramite semplici parole, figure retoriche, comicità e altro è capace di coinvolgerci a tal punto da diventare parte di noi ed è appunto questo il fine dell’iniziativa: far comprendere l’importanza e la bellezza della lettura.
Purtroppo, sempre più spesso, leggere è visto  come uno spreco di tempo o un obbligo dai giovani, i quali non si rendono conto di ciò che un libro può donare.
Ma cosa può regalarci un libro?
Innanzitutto una cultura lessicale ampia, ma, dono ancora più importante, può trasmetterci emozioni uniche.
Leggendo e immedesimandoci nei vari fatti narrati ci sentiamo compresi e forse meno soli, come se fossimo in un mondo tutto nostro.
Per sottolineare la bellezza della lettura, durante l’iniziativa alcuni studenti del liceo classico, hanno presentato i testi più significativi per loro, quali: “L’eleganza del riccio” di Muriel Barbery, “Umiliati e offesi” di Fëdor Dostoevskij, “Mr Gwyn” e “Novecento” di Alessandro Baricco,  ”Il signore degli Anelli” di J.R.R. Tolkien, “Cent’anni di solitudine” di Gabriel Garcia Marquez e infine “Siddharta” di Herman Hesse.
Durante la loro lettura gli spettatori sono stati coinvolti dalle intense emozioni dei ragazzi, creando un momento unico e suscitando curiosità in quanto la lettura di questi romanzi aveva tutta la vivacità delle scelte spontanee.
Non poteva mancare neppure la poesia, con i versi appasionanti di Walt Whitman.
La manifestazione si è conclusa con un discorso delle Professoresse Federica Scarrione e Patrizia Bernini, le quali hanno gestito a livello organizzativo l’iniziativa e hanno rimarcato l’importanza e l’utilità della lettura, augurandosi di poter presto ripetere l’esperienza.
Giorgia Fossati
II B scientifico, liceo Galilei

 

 

 

 

 

Commenti