Navigazione veloce
Liceo "G. Galilei" e sez. classica "S. Grattoni" > Attività > Teatro > Laboratorio teatrale della sezione classica

Laboratorio teatrale della sezione classica

Lo spettacolo per la città

Anche quest’anno il laboratorio teatrale della sezione classica presenta alla città il prodotto del suo lavoro: ‘E poi non rimase nessuno…‘, liberamente tratto da ‘Dieci piccoli indiani‘, il celeberrimo giallo della scrittrice inglese A. Christie. Ad esso è arrivata dopo un biennio di preparazione articolato su diversi livelli e stadi, cui i ragazzi hanno partecipato con diversi gradi di coinvolgimento: da quello più propriamente ‘curricolare’, in cui l’intera classe  avvicina ed approfondisce il ‘testo’ teatrale nella sua complessità e nei suoi diversi linguaggi, studia e riconosce criticamente un ‘testo’ teatrale e si reca poi a vederne la realizzazione in teatro, ne discute e lo rielabora in classe con la guida degli insegnanti, a quello più propriamente ‘extra-curricolare’, pur svolto nelle ore del mattino, in cui  una parte della classe sceglie di ‘vivere’ in prima persona la multimedialità del teatro, rielabora un testo, ne scrive la drammaturgia e studia il modo per rappresentarlo, guidato dal regista.E’ quanto è avvenuto anche quest’anno per i nostri allievi delle due quinte ginnasiali e il loro regista, Bruno Cavanna. Lo spettacolo sarà rappresentato per la prima volta presso il centro ‘Adolescere‘ di Voghera, la sera del 27 marzo 2013, alle ore 21.Seguirà un ‘tour‘ che avrà per tappe Pavia,  il 5 maggio presso il teatro Fraschini, alle ore 16 e Milano, il 29 maggio al teatro F. Parenti, alle ore 14.00.Quest’ultima rappresentazione sarà il contributo della nostra scuola alla rassegna tetrale cui partecipano le scuole lombarde che hanno aderito all’iniziativa LAIV action, progetto laboratoriale co-finanziato dalla Fondazione Cariplo (per approfondimenti si veda www.progettolaiv.it ) e teso all’incentivazione, all’interno delle scuole e sotto la guida di docenti ed esperti esterni, dello studio ‘performativo’ delle arti visive e dello spettacolo, dalla musica al teatro alla danza.

E poi non rimase nessuno – locandina

Il teatro epico a scuola: gli allievi ci riprovano con Brecht
All’interno del progetto teatrale della sezione classica, c’è il gruppo dei ‘grandi’ e degli ‘esclusi’ dal biennio propedeutico (attivo solo per le classi ginasiali), ma ‘auto-determinato e super-attivo’ nei pomeriggi dell’extra-curricolarità.Vi aderiscono per scelta gli studenti di tutti gli indirizzi del ‘Galilei’ e quelli della sezione classica ‘Grattoni’ del triennio.Negli interstizi del tempo che resta tra approfondimenti, corsi, concorsi e normale lavoro routinario di studio consolidativo, a fianco allo sport o alla musica, dopo la scuola del mattino, ancora scuola ma di colore e sapore diverso: il laboratorio si apre ai testi ‘intravisti’ il mattino o che possono accompagnarli e spiegare meglio certi aspetti delle letterature, dei periodi storici, del pensiero filosofico e delle opinioni degli autori considerati sui libri di scuola. I contenuti delle discipline diventano oggetto di una riflessione interpretativa ulteriore e più vissuta, dove è ancora il teatro a veicolare personalità, emozioni, messaggi.Quest’anno è stata l’ ’Opera da tre soldi‘, dopo l’intenso ‘Galileo‘, portato in scena due anni or sono, a veicolare l’attenzione e le energie degli studenti del liceo e del loro regista, Bruno Cavanna.Per la seconda volta nel suo percorso, dopo la parentesi ‘classica’ delle ‘Troiane‘ di Euripide, lo ‘stabile’ è tornato al fascino che rende leggera la fatica di affrontare il difficile testo brechtiano.Componenti fondamentali insieme al dialogo dei personaggi, musica e danze aggiungono imperativi ineludibili al teatro ‘epico’, sfida cui non si sono sottratti gli allievi.Anche quest’opera sarà rappresentata al teatro Fraschini di Pavia, il 5 maggio, alle ore 17.30 e si inserisce quale contributo della nostra scuola nelle attività previste da Laiv-action, l’iniziativa co-finanziata dalla Fondazione Cariplo.Verrà comunicato in seguito il giorno della rappresentazione al pubblico vogherese.

Commenti