Relazione degli studenti dell’IIS Faravelli sul “FESTIVAL DEI DIRITTI UMANI” Milano, 04 maggio 2017

La mattina ha visto susseguirsi due proiezioni (#MyEscape di Elke Sasse e Nuovo Alfabeto Umano di Alessandro Mian e Alessandro Cattaneo), intervallate dalle testimonianze e dalle sollecitazioni di Karim Metref, educatore e blogger, e di Khalid Chaouki, deputato del Partito democratico, intervistati dal giornalista Alessandro Lanni.

 

Il primo cortometraggio, #MyEscape di Elke Sasse, è stato prodotto in Germania nel 2016; dura 90 minuti ed è stato girato in lingua araba e in lingua inglese, con sottotitoli in inglese e in italiano.

Per realizzarle il film, il regista ha montato insieme immagini girate in studio e filmati realizzati direttamente dai protagonisti durante i loro viaggi lunga le cosiddette Rotta balcanica e Rotta libica.

Il film ci ha portati dentro i viaggi a cui si sottopongono i rifugiati provenienti dall’Afghanistan, dalla Siria e l’Eritrea, mostrandoci le difficoltà e le atrocità cui queste persone decidono di sottoporsi pur di sfuggire alla fame, alla guerra e alla miseria, in cerca di un minimo di sicurezza e di libertà.

Queste loro memorie costituiscono per noi una testimonianza. Una forma di narrazione unica che ci permette uno sguardo molto personale nelle loro vite prima, durante e dopo la fuga, lasciandoci un’impressione realistica: la partenza da casa, la distanza, la solitudine, le difficoltà del deserto e del mare ci appaiono vivissime.

 

Il secondo film, Nuovo Alfabeto Umano di Alessandro Mian e Alessandro Cattaneo, è stato invece girato in Italia nel 2016 e distribuito nel 2017; dura 55 minuti ed è in lingua italiana.

La vita dei migranti ci viene descritta attraverso le vite ed il lavoro di alcuni volontari di un centro di accoglienza a Milano. Presso questo Centro opera l’associazione Naga, che offre a profughi, rifugiati e vittime di tortura supporto psicologico, assistenza legale e uno sportello di orientamento per la richiesta di asilo politico.

Attraverso le parole di un medico, di un avvocato e di una psicoterapeuta del Centro riscopriamo il significato e il senso di concetti come integrazione, diversità, fiducia e dono.

 

Ad intervallare le due proiezioni si è tenuta l’intervista del giornalista Alessandro Lanni a Karim Metref – educatore e blogger – e a Khalid Chaouki – deputato del Partito democratico.

Stimolati dalle domande di Lanni, i due relatori hanno raccontato le proprie esperienze, ricordando il loro passato: il loro arrivo in Italia, il loro primo impatto con il nostro Paese, il loro percorso di inclusione nella nostra società.

A conclusione dell’intervista sono stati fatti salire sul palco alcuni esponenti di scuole ed associazioni operanti con i migranti e con i rifugiati.

 

Giovani ambasciatori contro la ludopatia del Faravelli ancora in azione

Il 22 maggio 2017 la 4 B asia dell I.I.S. Faravelli di Stradella, già nominata “Ambasciatrice per il contrasto alla ludopatia”, ha partecipato a Milano, al convegno indetto, presso il Palazzo Regione Lombardia, in occasione della 2° Giornata nazionale sul contrasto al gioco d’ azzardo patologico. Alcuni dei ragazzi hanno descritto il problema relativo ai falsi miti e soprattutto le conseguenze famigliari e sociali che si rischiano in caso di ludopatia.

Il 23 maggio all’IC di Stradella: un’iniziativa da non perdere e un bellissimo video degli studenti

“L’indifferenza rende complici, la criminalità si combatte mettendoci la faccia” . questo il messaggio che vogliono trasmetterci gli studenti dell’IC di Stradella, in particolare, la classe 3b, che ha realizzato con la regia di Chiara Brega un video, che sarà inserito nelle celebrazioni della giornata del 23 maggio “Pensare, agire, fare nella legalità – Insieme per ricordare”.

Alle ore 12,00 l’evento si concluderà con il lancio di palloncini colorati.

estratto articolo Provincia Pavese screenshot video locandina evento 23 maggio 9,45

Gli studenti del Faravelli “Ambasciatori per il contrasto alla ludopatia”

21/04/2017 La classe 4 B Sia Dell I.I.S. Faravelli di Stradella , presso il Palazzo Lonbardia a Milano, ha ricevuto l’ attestato simbolico di “Ambasciatore per il contrasto alla ludopatia”.

Durante la conferenza stampa i ragazzi hanno illustrato il lavoro svolto in questi anni , attraverso slide e la simulazione di due giochi.

La legalità all’IC di Rivanazzano Terme

Presso le classi della scuola secondaria di primo grado e in particolare nelle classi terze sono stati attivati percorsi curricolari di educazione alla legalità .

Inerente al progetto CPL sono stati sviluppati percorsi di cittadinanza e promosse attività che hanno la finalità di sviluppare negli studenti le competenze necessarie per esercitare una cittadinanza attiva con particolare attenzione a “cittadinanza e legalità” e “cittadinanza economica”

 

Il progetto si svolge  nel biennio 2016-2017

-Gennaio/Febbraio 2017 classi terze secondaria di primo grado: laboratorio didattico interattivo, secondo la metodologia peer to peer ,svolto da docenti in collaborazione con gli studenti del triennio del M.Baratta( Indirizzo Economico A.F.M. “ A Conti fatti”). Tema del laboratorio formazione in materia economica e finanziaria, finalizzata a promuovere presso gli alunni competenze per assumere in futuro scelte consapevoli in campo economico e finanziario. Durata del laboratorio con esperti esterni (costo 0) due ore per classe, poi tematiche e lavoro sviluppato con il docente di lettere durante le ore curriculari e realizzazione di un cartellone

 

- Classi terze secondaria di primo grado lettura in classe del libro di Giovanni Falcone “Cose di cosa nostra”

-Storie di criminalità organizzata;

-Il fenomeno della mafia;

-Le diverse forme di illegalità nella vita quotidiana .

-Lotta alla criminalità organizzata. Organizzazione malavitose e attività illecite.

-Lotta alle mafie: eroi simbolo (Falcone e Borsellino) ; movimenti e associazioni antimafia (Associazione Libera; Movimento Ammazzatecitutti)

-Marzo 2017 laboratorio didattico per studenti: in orario curriculare visione del film Falcone Borsellino e a seguire realizzazione di un grandissimo cartellone.

Gruppi di lavoro per l’approfondimento delle tematiche e realizzazione di alcuni cartelloni.

Incontro

Creazione di un video ”21 marzo  2017. Giornata della memoria delle vittime delle mafie.

Incontro con l’Arma dei Carabinieri, classi coinvolte 3^A, 3B^,3C^,3D^. Argomento dell’incontro : Lotta alla criminalità organizzata. Organizzazioni malavitose e attività illecite.

Laboratorio didattico sviluppato durante ore curriculari e di compresenza con la collega d’arte Trovato Amabile, realizzazione di due quadri dipinti dagli studenti delle classi 3^C e 3^D.

Realizzazione di un poster con la poesia scritta dagli alunni e realizzazione di un video. -Partecipazione al concorso per il XXV anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio, classi coinvolte 3^C e 3^D.

10/3/2017 Incontro Guardia di Finanza

“Progetto Guardia di Finanza insieme per la legalità”, classi coinvolte 3^A, 3^B,3C^,3^D.

Educazione alla legalità economica (classi coinvolte 3^A, 3^B,3C^,3^D.

Finalità del progetto:

  1. creare e diffondere il concetto di “sicurezza economica e finanziaria”;
  2. affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria;
  3. stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal

Corpo, quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene

fondamentale delle libertà economiche.

Il progetto  “Insieme per la legalità” è orientato a:

  1. spiegare il significato di “legalità economica” attraverso esempi concreti riscontrabili

nella vita quotidiana;

  1. incrementare negli studenti la consapevolezza del loro ruolo di cittadini, titolari di

diritti e di doveri che investono anche il piano economico;

  1. sensibilizzare i giovani sul valore della legalità economica, da apprezzare non per

paura delle relative sanzioni, bensì per la sua utilità, sotto il profilo individuale e

sociale (“conviene!”);

  1. illustrare il ruolo ed i compiti della Guardia di Finanza;
  2. far riflettere su quei luoghi comuni, presenti in alcuni contesti socio-culturali, che

proiettano un’immagine distorta del valore della “sicurezza economico-finanziaria” e

della missione del Corpo.

 

Il fisco e i cittadini: il dovere di contribuire ; lo Stato siamo noi e pagare le tasse è un dovere di tutti i cittadini; i tributi (imposte dirette e imposte indirette); pressione fiscale ed evasione fiscale in Italia. (Adesione al progetto per tutte le classi quinte della scuola primaria e le classi terze della scuola secondaria di I° grado, ma ad oggi non siamo stati contattati)

- “ Progetto LifeSkills Training Lombardia Un’iniziativa di Regione Lombardia, Direzione Generale Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato, S:S: Gestione Attività e Progetti di Prevenzione Specifica del Dipartimento Dipendenze-ASL di Milano in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale. Il progetto intende  contrastare a livello preventivo l’uso e l’abuso di sostanze legali e illegali, implementando dalli sostanze con nuove forme di dipendenza come il gioco d’azzardo e internet. Svolto durante tutto l’anno scolastico in tutte le classi della scuola secondaria di I°. Realizzazione di un cartellone.

 

Adottiamo la scuola, adottiamo la Costituzione

06-04-2017 La classe V B Sia dell’ I.I.S. Faravelli di Stradella si è recata in Tribunale a Pavia. I ragazzi, accompagnati dalle Proff.Mangiarotti e Pasquali, hanno potuto assistere a delle interessanti udienze penali relative ai reati di rapina, violenza sessuale e bancarotta.

Il tutto si è svolto nell’ambito del progetto” Adottiamo una scuola adottiamo la Costituzione”, promosso dall’Associazione Nazionale Magistrati.

Educazione all’integrazione europea per gli studenti dell’ITC Bordoni

Nell’ambito del progetto di Educazione all’integrazione Europea MFE : oggi 30 marzo dalle 11. 00 alle 13. 00 una delegazione degli studenti delll’Itc Bordoni di Pavia ha partecipato al Forum aperto in Consigli o Comunale per discutere delle attuali problematiche dell’U. E.  e alcuni studenti selezionati prenderanno parte al Seminario residenziale gratuito di Desenzano il 5/6 maggio p. v.

I rischi del gioco d’azzardo spiegati dagli studenti del Faravelli

Venerdi’ 24 marzo 2017- In Sala Nerina Brambilla a Stradella la classe 4 B Sia dellI.I.S. Faravelli ha tenuto una lezione sui rischi del gioco d azzardo ai ragazzi delle terze medie, a genitori e ai cittadini.

L’ evento e’ inserito nel ” Progetto in- dipendenza”, attuato in collaborazione con il  Comune di Stradella e la Cooperativa ” La Collina”.