Memorie del Liceo Ricerche nei nostri archivi – Il Liceo "Grattoni"

8 settembre 2010

Regio Ginnasio (1860-1889)

Filed under: — admin @ 14:53

Nel suo primo anno di esistenza (1860-1861) il Regio Ginnasio di Voghera è composto da cinque classi, dalla I alla V ginnasio.  Dall’Atto di costituzione del Coatto di costituzione del collegio docentinsiglio (4 novembre 1860), convocato dal Direttore Carlo Ricotti, possiamo ricavare i nomi degli insegnanti, tutti presenti alla seduta: si tratta dei professori Somasca (materie letterarie classe quinta), Terreno (materie letterarie classe quarta), Malaspina (materie letterarie classe terza), Ottone (materie letterarie classe seconda), don Ramero (materie letterarie classe prima), Stella (matematica).

L’anno scolastico inizia in novembre, dopo la sessione autunnale di esami, e si conclude alla fine di luglio con gli esami sostenuti dagli alunni di tutte le classi.   Le classi non sono omogenee per età come nelle scuole odierne. Gli alunni sono originari, oltre che di Voghera e  dell’Oltrepò,  anche di luoghi più lontani (ad es. Novara, Casale Monferrato, Torino, Piacenza, Milano). Risiedono o a casa propria  o a casa di altri o nel Convitto (una minoranza).

Le materie comuni a tutti gli anni sono: lingua italiana e latina, matematica elementare e geografia. Si insegna storia  a partire dal secondo anno, mentre l’insegnamento del greco è inserito negli ultimi due anni. Per ogni materia ci sono il voto di profitto e quello di condotta. I Programmi ministeriali di insegnamento del 1861 vengono successivamente modificati nel 1867, 1881 e 1884; nel 1881 fa il suo ingresso nella classe 5^ Ginnasio la lettura dei Promessi sposi di Alessandro Manzoni (si  precisa con un confronto tra le due edizioni del 1825 e del 1840).

Nei verbali del Consiglio dei professori, oltre a questioni disciplinari e didattiche, i compaiono anche fugaci accenni a vicende della storia nazionale: nel febbraio 1861 i docenti sono invitati ad assistere, nell’Oratorio del Collegio, ad una messa che celebra la resa di Gaeta e la fine del Regno delle due Sicilie avvenuta qualche giorno prima; nel gennaio 1863 una Circolare del Provveditore e una della Prefettura sollecitano ad aderire ad una sottoscrizione nazionale per i danneggiati dal brigantaggio nelle province meridionali. Il 14 gennaio 1878 il Direttore e i professori deliberano di inviare al Ministero della Pubblica istruzione perché lo presenti al Re un telegramma di condoglianze per la morte di Vittorio Emanuele II e di ossequio al nuovo sovrano Umberto I.

Nessun commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento

Powered by WordPress

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo è uno dei siti gestiti dal Liceo Galilei. la nostra policy sui cookie si trova alla pagina http://lnx.liceogalilei.org/cookie/

Chiudi questa finestra