Un passo avanti? (V puntata)

28 settembre 2011
by 4bs

Il sonno non gli aveva portato grandi benefici a livello fisico, ma sicuramente una consapevolezza: doveva trovare l’autore dell’azione di spionaggio a suo danno per incontrarlo e “patteggiare”.
Era disposto a cambiare le sue abitudini, stravolgere la sua condotta, smettere di “predicare bene, ma razzolare male”, ma non poteva permettersi lo scandalo che sarebbe derivato dalla pubblicazione di quelle foto sulle testate più in vista, che ne avrebbero distrutto fama e reputazione.

Deciso a ricominciare le indagini salì nella casa sull’albero; era parecchio che non vi entrava.
L’elicottero radiocomandato che aveva riconosciuto controllando le videocassette del sistema di sorveglianza per sua fortuna non era passato senza lasciare traccia: come tutti i veicoli a radio comando di uso semi professionale doveva aver installato nella parte inferiore una placca che riportava i dati di necessari a rintracciarne il proprietario e parte di quella placca era rimasta lì, sul “pavimento” della casa sull’albero, staccatasi con tutta probabilità a seguito di un impatto con un ramo, che però non aveva danneggiato il resto del veicolo. (Continua..)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Previous Post
«