In una giornata come tante, Frankie sedeva nel suo ufficio. I raggi del sole che filtravano dalla finestra sul fondo della parete quasi lo accecavano. Avvicinandosi alla finestra per tirare la tenda, vide le solite cinque colonne di macchine in fila alla rotonda, i soliti grattacieli altissimi e in lontananza le ciminiere delle fabbriche. Lo attendeva un duro lavoro, ma prima avrebbe dovuto pulire la scrivania stracolma di fogli. Scelse di gettare tutto alla rinfusa nel cestino, ma il fungo gigantesco di documenti accartocciati esplose in una miriade di foglietti incontrollabili. Nel tentativo di risistemare, posò il suo occhio su una piccola intonsa busta chiusa.  (Continua…)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*