Anassagora:"L'uomo è intelligente perché ha le mani"



  1. Con il frammento di Anassagora: “l'uomo è intelligente perchè ha le mani” si intende che è proprio grazie alla dimensione manipolativa che l'uomo è riuscito a sopravvivere nel corso del tempo. A differenza dell'animale che riesce a resistere alle avversità naturali con la forza, connessa spesso a un carattere istintivo, l'uomo cerca di risolvere i problemi servendosi dell'intelligenza e agendo di conseguenza: le mani sono lo stumento della ragione. (Mara Mazzocchi)

  2. Anassagora, con il suo frammento, vuole affermare che l’uomo è riuscito a vivere attraverso la dimensione manipolativa ed a modificare l’ambiente, creandone un habitat adatto ai suoi bisogni. Per questa caratteristica egli è diverso dagli animali, i quali sono meno forti della natura e devono sottostare ad essa. Nel corso della storia, l’uomo ha scoperto molte materie prime (la pietra, il legno, il metallo, citandone alcuni) e nuove terre. Queste risorse e questi luoghi hanno stimolato la sua mente nel produrre nuovi oggetti e sfruttare gli spazi, per creare attività utili e redditizie. Con la scoperta dell’America, per esempio, gli europei sono venuti a conoscenza di nuovi tipi di frutta e verdura da coltivare e di enormi giacimenti minerari. Questo è un frammento tratto dal diario di bordo di Cristoforo Colombo: “Ho trovato moltissime isole, popolate di innumerevoli abitanti, e di tutte ho preso possesso in nome delle Vostre Maestà proclamandoLe padrone di queste terre e spiegandovi la bandiera reale, senza incontrare opposizioni. Tutte queste isole sono estremamente fertili; coperte di una lussureggiante vegetazione, con alberi di mille specie che quasi toccano il cielo. Alcuni erano in fiore, altri carichi di frutta. Gli usignoli ed altri piccoli uccelli di mille specie cantavano al mese di novembre quando io giunsi in questi paraggi. Il suolo contiene molte miniere di metallo e vi è una popolazione molto numerosa”. Così il paesaggio americano, da selvaggio che era, è diventato proprietà spagnola ed è stato trasformato in un unico latifondo pieno di piantagioni e le pareti di roccia sono state abbattute per poter trovare oro o altri metalli. (Giulia Signorelli)

Post date: 2011-02-20 16:21:06
Post date GMT: 2011-02-20 16:21:06

Post modified date: 2011-02-20 16:21:06
Post modified date GMT: 2011-02-20 16:21:06

Export date: Tue May 26 0:39:11 2020 / +0000 GMT
This page was exported from Scuola21 [ http://lnx.liceogalilei.org/progetto21 ]
Export of Post and Page has been powered by [ Universal Post Manager ] plugin from www.ProfProjects.com