(antefatto)

“Chi è causa del suo mal, pianga se stesso” dice un detto popolare e senza stare ad accusare i grandi della Terra, gli industriali, i petrolieri, anche noi nel nostro piccolo contribuiamo a cambiare il nostro mondo:  in meglio o in peggio dipende da noi sceglierlo. E’, quindi,  inutile lamentarsi tanto se si muore di caldo, quando siamo i primi a prendere la macchina anche per fare duecento metri, a scegliere una nuova vettura considerandone l’estetica, le prestazioni, i consumi, ma mai l’impatto sull’ambiente. Insomma, ancora prima degli accordi internazionali, sono importanti le prese di coscienza da parte dei singoli individui per il bene comune e soggettivo, perché i progetti a lungo termine costruiranno e miglioreranno, si spera, il futuro, ma noi siamo il presente.

Così scriveva sulle pagine di un quotidiano locale il giovane praticante giornalista Francesco detto Frankie Pamant, ignaro che da queste frasi sarebbe rimasto segnato il suo destino… (Continua nella prossima puntata…)

prima puntata

seconda puntata

terza puntata

quarta puntata

quinta puntata

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*